Spettacolo di magia al q.re San Paolo

Ufficio StampaAppuntamenti, MunicipioLeave a Comment

Quest’anno, tra le altre iniziative, abbiamo finanziato un corso di magia che si è concluso con un bellissimo spettacolo a cui hanno preso parte i giovanissimi partecipanti al corso e un mago di fama internazionale. Lo spettacolo si è svolto lunedì 19 dicembre alle ore 18 presso Casa delle Culture al Quartiere San Paolo.

QUESTO SILENZIO ASSORDANTE DELLE ISTITUZIONI

Ufficio StampaRiflessioniLeave a Comment

Negli ultimi mesi abbiamo assistito nel territorio del quartiere San Paolo ad un susseguirsi di episodi di micro-criminalità: dalle pietre lanciate all’orchestra, al più recente episodio dove un docente è stato picchiato da alcuni individui. Ma non sto parlando solo di questo: penso agli arresti degli ultimi giorni, o ai fuochi di artificio serali e notturni che ormai hanno cadenza … Read More

L’Italia riparta dalle Periferie”

Ufficio StampaPolitiche, RiflessioniLeave a Comment

Negli scorsi giorni leggevo l’editoriale di Saviano nelle pagine del vostro giornale. Parlava di pandemia, di sofferenza, di periferia. Di ragazzi che sono stati lasciati a loro stessi, costantemente giudicati e utilizzati come capri espiatori per qualsiasi problematica sociale.

Nasce Strepiradio, la radio del Quartiere San Paolo

Ufficio StampaPoliticheLeave a Comment

Nasce Strepiradio, la prima radio del Quartiere San Paolo di Bari. Una radio composta da una redazione di giovanissimi. Il progetto parte da un finanziamento dell’Agenzia Nazionale per i Giovani grazie ai fondi del Dipartimento per la Politiche Giovanili e Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea. Il nome iniziale del progetto era … Read More

Al San Paolo gioco e studio delle scienze per offrire un futuro ai nostri ragazzi

Ufficio StampaPolitiche, RiflessioniLeave a Comment

oggi più che mai, è importante far maturare ai ragazzi competenze logico-matematiche, computazionali e metacognitive. Se non è possibile prevedere il futuro, resta comunque un dovere della politica preparare le nuove generazioni e metterle nelle condizioni ideali per approcciarsi, sì, ad un futuro lavorativo ignoto, ma dove senz’altro la matematica, la tecnica e la flessibilità saranno caratteristiche con cui dovranno fare i conti. Ecco il mio articolo in Gazzetta del Mezzogiorno